Comunicazione Interna: coinvolgere per comunicare

  • Un nuovo modello di comunicazione interna che scalza definitivamente il vecchio schema top down
  • Coinvolgimento, senso di appartenenza, interazione per rendere condivisa la vita aziendale, dagli eventi ai piani strategici

Il coinvolgimento dei dipendenti nelle scelte strategiche dell'Azienda è stato nel 2010 uno degli obiettivi primari della comunicazione interna di Pirelli, in linea di continuità con il programma di azioni intraprese nel 2009 e in risposta alla domanda di informazione sempre più manifesta da parte dei dipendenti stessi. Le iniziative realizzate nel 2010 in questa direzione si sono distinte per la capacità di coinvolgimento.

Non solo informazione dunque ma anche interazione, ovvero possibilità di far dire la propria, secondo un nuovo modello di comunicazione interna che scalza definitivamente il vecchio schema top down e riconosce al dipendente un ruolo attivo nel dialogo con la stessa Azienda.

La partecipazione è di fatto un altro tra gli obiettivi primari che la comunicazione interna Pirelli ha inteso perseguire nel corso del 2010. Coinvolgimento e senso di appartenenza sono i temi che hanno sorretto gli eventi (ad es. Gli Open Day aziendali) e le scelte per dare voce alle storie, alle opinioni ma anche alle proposte e poter scrivere un racconto davvero di gruppo Un'opportunità che ciascun membro della comunità aziendale può cogliere per contribuire alla consapevolezza collettiva del chi si è e del dove si sta andando.

A favore della partecipazione sono stati introdotti nuovi format di comunicazione - di volta in volta al servizio di specifiche campagne (performance management, opinion survey, ecc.) o in occasione di appuntamenti istituzionali importanti (piano industriale 2011-2013, settimana della qualità ), in grado di coinvolgere l'interlocutore anche grazie a linguaggi multimediali al passo con la comunicazione attuale e con un taglio emotivo sempre più incentrato sul dipendente.

Sempre per stimolare partecipazione, coinvolgimento e senso di appartenenza, sono stati organizzati nel dell'anno eventi per la comunità interna, come gli open day in diversi Paesi e, in Italia, alla Bicocca e a Figline Valdarno. Quest'ultimo, in particolare, ha coinciso con i 50 anni dalla nascita del primo stabilimento Steelcord Pirelli. "La Pirelli siamo noi" potrebbe essere lo slogan della comunicazione interna 2010, che ha scelto come protagonisti le persone: ha dato visibilità alle loro esperienze, ai talenti, alle relazioni che costituiscono uno dei valori intangibili del patrimonio aziendale.

Nei paragrafi successivi, a titolo esemplificativo, alcune delle principali iniziative di comunicazione interna con cui nel 2010 si è inteso raggiungere gli obiettivi sopra descritti. Lo stile sempre più caldo, empatico, e la maggior produzione di materiale video contraddistinguono l'intero programma di attività, che nel corso del 2011 conoscerà una fase di ulteriore sviluppo attraverso progetti di crescente coinvolgimento e valorizzazione del dipendente.

Interazione sulle scelte e i valori strategici dell'azienda

Il Piano Industriale Pirelli – canale aperto sulla Intranet

Il 4 novembre, il top management Pirelli ha presentato a Milano il Piano Industriale per i prossimi tre anni con vision al 2015. Un evento di primaria importanza strategica per il futuro dell'Azienda, per il quale sulla Intranet di Gruppo, a livello mondiale, è stato aperto un canale diretto top management - dipendenti. Piano Industriale, manda le tue domande: con questo titolo esortativo, qualche giorno prima dell'evento, è stato annunciata in tutto il mondo la trasmissione degli interventi sulla Intranet stessa (in differita di pochi minuti) e soprattutto la possibilità di inviare, entro un termine prestabilito, le proprie domande al top management. Sono state numerose quelle giunte da diversi paesi alla casella e-mail creata appositamente per l'iniziativa. A ciascuna è stata inviata una risposta ad personam. Si prevede la ripetizione del format nel 2011, in occasione di eventi di interesse molto rilevante.

Il ritorno di Pirelli in Formula 1

Un leitmotiv multimediale

Il 2010 è stato caratterizzato da una comunicazione in crescendo sul tema del ritorno di Pirelli in Formula 1. Un caso modello di sinergia fra i diversi strumenti della comunicazione interna (intranet, house organ, progetti) che si sono completati e rafforzati a vicenda nel trasferire aggiornamenti in luoghi diversi in tempi diversi.

Con l'inizio dei test ufficiali e di quelli privati, le azioni di comunicazione si sono susseguite a ritmo incalzante: video-interviste ai giovani ingegneri che fanno parte del team Formula 1 di Pirelli, riprese della "fabbrica dei campioni" - lo stabilimento turco di Izmit dove vengono prodotte le gomme da gara -, filmati dai vari circuiti del mondo, interviste ai responsabili del motorsport e della ricerca e sviluppo del Gruppo, ai piloti. Anche i dipendenti hanno prodotto i loro contenuti, postando sulla intranet un numero altissimo di commenti. La Formula 1 rappresenta per l'Azienda una leva strategica per i prossimi tre anni. Per questo ha dominato (e dominerà) i canali di comunicazione con i dipendenti - intranet e house organ di tutto il mondo - con contenuti e format diversificati, che per la varietà della loro stessa natura si prestano a centrare tutti gli obiettivi della comunicazione interna.

'La comunicazione interna siamo noi'

What's my name – Diamo un nome alla Intranet

La campagna di comunicazione a coinvolgimento mondiale per dare un nome alla intranet ha inteso far percepire la stessa come un "luogo" sempre più familiare e accogliente. L'iniziativa è stata concepita come una sorta di concorso a cui tutti i dipendenti erano invitati a mandare un'idea di nome e a votare il proprio preferito, anche dal punto di vista grafico. La partecipazione è stata alta: oltre trecento le proposte giunte in redazione, alcune delle quali già rese graficamente con le caratteristiche di un logo, a testimonianza di un coinvolgimento molto sentito e altrettanto creativo. Con un nome scelto quasi all'unanimità (P.net) e un logo votato, la intranet si avvia a una nuova stagione di informazione, comunicazione, collaborazione.

Le storie aziendali: un patrimonio da condividere

Il desktop dei pc racconta fatti e notizie dal mondo

Il desktop dei pc di tutti i dipendenti Pirelli del mondo si fa teatro, accoglie parole e immagini per raccontare i grandi eventi: i 100 anni di Pirelli Argentina, il lancio del nuovo Calendario, il ritorno del Gruppo in Formula 1. Per i fatti che scandiscono la vita dell'Azienda è stata introdotta una nuova forma di comunicazione – sintetica, immediata, universale – che raggiunge contemporaneamente tutti, così rafforzando la percezione di far parte di un'unica comunità internazionale, costruita anche sulla condivisione di momenti e linguaggi.

Una settimana per la Qualità

La qualità, un impegno strategico del Gruppo per cui coinvolgimento e contributo di tutti rappresentano un requisito fondamentale. Per questo, dall'8 al 12 novembre, il mondo Pirelli si è dedicato alla qualità. Una settimana di eventi, di incontri negli stabilimenti, di visite presso i clienti e i fornitori, di giornate in aula per illustrare i progetti di qualità e miglioramento, showroom per presentare le nuove linee di prodotto negli impianti produttivi. Un programma che ha coinvolto migliaia di persone, dal Sudamerica alla Cina, dall'Italia all'Egitto, dal Nord Europa fino agli Stati Uniti.

Il progetto è stato fortemente voluto per sensibilizzare tutto il mondo Pirelli sull'obiettivo di offrire al cliente prodotti e servizi in linea con le sue esigenze; quindi, maggiore efficienza e attenzione anche in termini di trasparenza, di sicurezza, di rispetto per l'ambiente. Una qualità a 360°.

La settimana dedicata alla qualità si è conclusa con una web-based conference, introdotta da un videomessaggio dell'amministratore delegato Pirelli Tyre Francesco Gori, che ha coinvolto in diretta 12 paesi. Ogni nazione ha messo a punto un calendario di iniziative rivolto ai dipendenti. In Italia, ad esempio, sono state organizzate visite ai vari stabilimenti (Bollate, Settimo, Figline e Milano Bicocca;), è stato inoltre possibile provare l'ebbrezza della pista di collaudo a Vizzola Ticino con gli esperti collaudatori Pirelli, mentre ogni stabilimento ha programmato delle visite presso clienti e fornitori.