Principali azioni e strumenti a supporto delle attività di sviluppo

  • PMT - Performance Management Tool
  • Competence mapping
  • Scouting e gestione Talenti

Performance Management

Il PMT - Performance Management Tool - è lo strumento online di gestione e valutazione della performance lanciato a livello di Gruppo nel 2007 ed esteso gradualmente a tutto lo staff (dirigenti, quadri e impiegati) delle realtà Pirelli. Nel 2010 il processo ha coinvolto oltre 5.600 dipendenti, circa mille persone in più rispetto al 2009, perché lo strumento online è stato esteso anche ai dipendenti di realtà industriali importanti del Gruppo quali Cina e USA, nonchè a tutta la popolazione delle affiliate commerciali che fino all'anno prima lo conduceva tramite strumento cartaceo. Il PMT si dimostra strumento estremamente dinamico, in grado di riflettere e accogliere le novità valoriali e culturali promosse dall'Azienda, agevolandone l'apprendimento.

Nel 2010, infatti, anche il Performance Management Tool, come già specificato per altri processi che supportano la formazione e lo sviluppo dei dipendenti, è stato allineato al progetto di Leadership e al relativo modello. In particolare la sezione delle Dimensione sociale 93 skills, dal 2010 include i nove driver del nuovo modello di leadership per tutti coloro che all'interno dell'Azienda ricoprono ruoli di responsabilità e gestiscono altre persone.

In coerenza con l'importanza assegnata ai comportamenti nel corso del progetto di leadership, inoltre, dal 2010 il processo di Performance Management prevede che ci sia evidenza della valutazione non solo dei risultati raggiunti ma anche dei comportamenti adottati nel corso dell'anno. Questa novità, naturalmente, risponde anche all'obiettivo di dare sempre maggiore trasparenza ai processi di valutazione e confronto tra capo e collaboratore. A tal fine, in concomitanza con l'inizio del processo PM del 2010, è stata creata all'interno dello strumento una nuova sezione intitolata Development Plan, per dare spazio alle riflessioni di capo e collaboratore in relazione a ipotesi di crescita e di sviluppo.

Competence Mapping

Nel 2010 all'interno della piattaforma del Performance Management si è creata una nuova sezione dedicata alla mappatura delle competenze.
Il processo ha l'obiettivo di:

  1. fornire all'Azienda una fotografia completa e puntuale della distribuzione delle competenze;
  2. fornire allAzienda suggerimenti per mettere a piano specifiche campagne di formazione;
  3. rendere consapevole la persona delle attese dell'Azienda nei suoi confronti;
  4. fornire al capo uno specchio delle aree di forza e di miglioramento dei propri collaboratori.

Rispetto al passato, quando le campagne di mappatura delle competenze erano svolte attraverso strumenti cartacei, la nuova versione on line del processo permette di rilevare in modo preciso il presidio di specifiche competenze, in un'ottica di mobilità e polivalenza delle risorse.

Attività di Scounting & Gestione Talenti

Il principale processo di scouting dei talenti presenti nel Gruppo è legato al momento del Development Center, parte iniziale del già citato programma di Formazione internazionale Career Development.

Nel corso del 2010 sono state intraprese varie iniziative per motivare, coinvolgere e trattenere i talenti dell'azienda. Il primo passo è stato definire i criteri di identificazione dei talenti in azienda. In secondo luogo è stato chiesto al management di funzione, business unit e paese di elencare i nominativi dei talenti e definire per ognuno di essi un piano di sviluppo. In concomitanza con l'apertura del Performance Management 2010, i talenti hanno discusso e condiviso un piano di sviluppo a medio termine.

L'obiettivo di questo processo consiste nel rendere chiaro e trasparente alla risorsa di valore il proprio percorso professionale.

Inoltre, per monitorare e rendere operativo il processo anche a livello internazionale, verranno organizzati, a partire dal 2011, dei comitati interfunzionali composti dal senior management.

Il bacino dei talenti verrà infine utilizzato come prima fonte per verificare la copertura delle posizioni aperte nei ruoli dirigenziali.