• Pirelli è il forniture 2011-2013 di pneumatici per il massimo campionato mondiale di automobilismo: Formula 1
  • La fornitura Pirelli alla Formula 1 è ispirata agli stessi criteri di sostenibilità che caratterizzano la produzione di tutto il Gruppo
  • Dalle mescole dei PZero sono stati eliminati gli oli altamente aromatici
  • Il protocollo di smaltimento prevede il riciclo delle gomme F1 usate per la creazione di energia o di nuova materia prima

Nel 2010 la FIA (Fédération Internationale de l’Automobile), i Team e l’organizzazione della Formula 1 hanno scelto Pirelli come fornitore unico per il triennio 2011-2013.

Pirelli metterà a disposizione delle squadre sei differenti tipologie di pneumatici per l’intera stagione: quattro slick con mescole differenti, destinati alle gare con asfalto asciutto; un pneumatico rain sviluppato per condizioni di pioggia intensa; uno intermedio, destinato agli asfalti umidi e alle condizioni di pioggia leggera.

Coerentemente con la strategia green performance, finalizzata allo sviluppo di prodotti e soluzioni in grado di coniugare il massimo delle prestazioni e della sicurezza con il rispetto dell’ambiente, anche la fornitura Pirelli alla Formula Uno è ispirata a criteri di ecosostenibilità.

Al pari di tutte le gomme da gara Pirelli, anche dalle mescole dei PZero destinati al massimo campionato automobilistico sono stati eliminati gli oli altamente aromatici. Inoltre, i processi del sito produttivo sono gestiti con criteri di efficienza idrica ed energetica e volta anche al contenimento delle emissioni di gas a effetto serra. Come l’anidride carbonica.

Particolare attenzione è posta al riutilizzo degli scarti di produzione e degli pneumatici usati. Il protocollo di smaltimento prevede il riciclo delle gomme F1 usate, che saranno destinate alla generazione di nuova materia prima per altri pneumatici o alla produzione di energia.

065-2.jpg

066-1.jpg