Cinturato Pirelli: performance nel rispetto dell’ambiente

  • Consumi di carburante ridotti fino al 5%, con effetti diretti sulla diminuzione di emissioni di CO2
  • Maggiore chilometraggio
  • Abbattimento delle sostanze inquinanti: eliminazione fin dal 2008 degli olii altamente aromatici
  • Bassa rumorosità: abbattimento fino al 27% della pressione sonora
  • Maggiori sicurezza e performance: migioramento del wet grip di circa l'11%

Rispetto dell’ambiente, sicurezza e prestazioni sono le caratteristiche fondamentali del Cinturato Pirelli. Grazie a mescole, struttura e disegni battistrada innovativi, assicura minori consumi ed emissioni di anidride carbonica, maggiore durata chilometrica e accresciute caratteristiche di sicurezza sia su asciutto che su bagnato.

Proposto nei battistrada di tipo P1, il cui lancio avverrà nella primavera del 2011, P4, P6 e P7 (dedicato al settore Premium Car) e contraddistinto dalla marcatura ECOIMPACT sul fianco, il Cinturato consente di ridurre del 20% la resistenza al rotolamento, del 4% il consumo di energia e, per la linea P4, di allungare il chilometraggio complessivo fino al 30%.

Le mescole di nuova generazione impiegate per la costruzione del pneumatico, non solo nella fascia di usura o fascia battistrada ma anche all’interno, sono prive di oli altamente aromatici. Importante anche il contributo al comfort acustico, grazie a disegni di battistrada che consentono un abbassamento della rumorosità sia all’interno che all’esterno del veicolo.

057-1_e.jpg

058-1.gif

Le principali caratteristiche della famiglia Cinturato sono le seguenti:


062-ico3.gifMeno consumi ed emissioni di CO2: il nuovo Cinturato abbassa la resistenza al rotolamento del 20%: in termini di consumi ed emissioni inquinanti significa un risparmio fino al 4%. La resistenza al rotolamento dipende da fattori sia indipendenti dallo pneumatico (velocità e peso del veicolo, caratteristiche dell’asfalto, temperatura atmosferica e pressione di gonfiaggio) che intrinsechi, quali la struttura, le mescole e il disegno del battistrada. Nella progettazione del Cinturato, Pirelli è intervenuta su tutti questi ultimi fattori introducendo soluzioni innovative coperte da brevetto.

062-ico1.gifMaggiore chilometraggio: la mescola battistrada è stata rinforzata con specifici ingredienti che hanno consentito di aumentare la resa chilometrica del pneumatico senza sacrificare le caratteristiche di tenuta.

 

058_ico3.gifAbbattimento delle sostanze inquinanti: Pirelli ha eliminato gli oli altamente aromatici dalle mescole battistrada sin dal 2008, anticipando così la specifica normativa europea in materia. Le impurità presenti in questi tipi di oli sono costituite dai cosiddetti idrocarburi policiclici aromatici, potenzialmente pericolosi per la salute umana. A questo proposito, è da sottolineare come il Gruppo stia attivamente lavorando per la sostituzione di queste sostanze anche nei Paesi extraeuropei, nei quali non sono in vigore le restrizioni di cui sopra.

062_ico4.gifBassa rumorosità: una delle caratteristiche distintive dei nuovi pneumatici vettura è l’emissione acustica sensibilmente attenuata. Ciò soddisfa allo stesso tempo sia le normative europee che entreranno in vigore nel 2012, sia le attese delle case automobilistiche. In media, la riduzione di rumorosità è del 27% in termini di pressione sonora, sia per quanto riguarda l’emissione acustica esterna che la rumorosità interna. Tale abbassamento sia interno che esterno all’abitacolo costituisce obiettivo comune a tutte le nuove linee di prodotto.

058_ico5.gifMaggiori sicurezza e performance: tali obiettivi vengono raggiunti grazie a una migliore frenata su asciutto e bagnato. La sicurezza, che insieme alle alte prestazioni è da sempre il punto di riferimento della ricerca Pirelli, è l’altro cardine intorno a cui i nuovi modelli sono stati progettati. In particolare crescono la tenuta in curva sul bagnato e si accorcia lo spazio di frenata. Sul bagnato, lo spazio di arresto dell’auto si riduce dell’11% e anche sull’asciutto diminuisce significativamente rispetto ai pneumatici di riferimento.