• La performance 2010 (vs. 2009) di Pirelli ha visto una riduzione di oltre il 5% dei consumi energetici specifici
  • Obiettivi di riduzione dei consumi specifici di energia, pari a un complessivo -15% nel quinquennio 2010-2015
  • Miglioramento dell'efficienza dei siti produttivi esistenti
  • Sviluppo di nuovi insediamenti secondo i migliori standard di Gruppo

Better energy efficiency can produce substantial benefits both for global economic growth and poverty reduction as well as for mitigating climate change.
Kandeh K. Yumkella, Chair, UN-Energy

-15% consumo energetico specifico entro il 2015

Continua anche nel 2010 l’attenzione all’efficienza energetica e lo sviluppo del suo sistema di gestione e proseguono le azioni in ognuna delle unità produttive Pirelli ancora impegnate su due fronti principali: il miglioramento delle prestazioni dei siti produttivi esistenti e lo sviluppo di nuovi insediamenti secondo i migliori standard di Gruppo.
Per garantire una crescita e uno sviluppo della produzione che minimizzino gli impatti ambientali, pur mantenendo un’adeguata efficienza economica, vengono applicati linee guida e standard internazionali, con l’impegno per la formazione e l’integrazione degli stessi nei processi di business; si promuovono l’eco-efficienza, la conservazione delle risorse naturali non rinnovabili e si investe nello sviluppo di prodotti e processi innovativi. Il Gruppo misura i propri impatti ambientali con l’obiettivo di migliorarli e di promuovere l’adozione di best practice.

Il 2010 ha segnato importanti progressi in tutte le aree di responsabilità, grazie alla continua applicazione di azioni finalizzate a:

  • migliorare i sistemi di gestione dell’energia, attraverso la misurazione puntuale dei consumi e l’attenzione quotidiana agli indicatori tecnici;
  • migliorare la qualità della trasformazione dell’energia ottimizzando le risorse e gli impianti;
  • migliorare l’efficienza degli impianti di distribuzione;
  • ecuperare l’energia per secondi utilizzi;
  • applicare piani mirati di manutenzione al fine di ridurre gli sprechi.

Grazie alle suddette azioni ed alla saturazione dei processi produttivi, mancata lo scorso anno, la performance 2010 (vs. 2009) di Pirelli ha visto una riduzione di oltre il 5% dei consumi energetici specifici.

tab74
CONSUMO ENERGETICODISTRIBUZIONE FONTI ENERGETICHE − 2010
DISTRIBUZIONE FONTI PRIMARIE DELL’ENERGIA ELETTRICA ACQUISTATA 
 

Si segnala in particolare che i risultati raggiunti dagli impianti di produzione confermano gli obiettivi delineati e riportati nel precedente rapporto di sostenibilità.

obiettivi al 2015
Sono stati definiti specifici obiettivi di riduzione dei consumi energetici specifici, pari a un complessivo -15% nel quinquennio 2010-2015 prendendo a riferimento l’anno 2009. Per il 2011 si prevedono azioni che abbassino fino al 13%, sempre rispetto al 2009, i consumi specifici.