Introduzione

  • L’esercizio 2010 ha visto la conclusione del processo di trasformazione del Gruppo in una Pure Tyre Company
  • Raggiunti gli obiettivi 2011 con un anno di anticipo
  • Sostenibilità integrata nel nuovo Piano industriale 2011-2013, con vision al 2015

L’approccio adottato consente una creazione di valore sostenibile nel tempo, a fronte del quale l’Azienda beneficia di un ritorno di valore tangibile ed intangibile

Quinto operatore mondiale del Settore pneumatici per fatturato, il Gruppo è leader nei segmenti ad alta gamma ed elevato contenuto tecnologico. Attiva da quasi 140 anni (fu fondata a Milano nel 1872), Pirelli oggi conta su 20 aree industriali distribuite in quattro continenti e opera in oltre 160 paesi. Si distingue per una lunga tradizione industriale, che ha da sempre coniugato con capacità d’innovazione, qualità del prodotto e forza del brand: forza supportata dal 2002 anche dal progetto moda e high tech di PZero e oggi ulteriormente valorizzata attraverso la Formula 1, di cui è fornitore esclusivo per il triennio 2011-2013.

Da sempre focalizzato su ricerca e sviluppo, in linea con la strategia green performance il Gruppo opera con costante, crescente attenzione a prodotti e servizi a elevata qualità e tecnologia ma a basso impatto ambientale. In tal senso integrano le attività Pirelli Ambiente, operante nelle aree energetiche e ambientali, e Pirelli Eco Technology, attiva nelle tecnologie per il controllo delle emissioni.

017-1.gif

 

Struttura societaria Pirelli al 31/12/2010

(*) i singoli business si avvalgono del supporto di Pirelli Labs (100% Pirelli & C), polo di eccellenza tecnologica e motore dell’innovazione di Pirelli.
(**) le percentuali di partecipazione indicate rappresentano esclusivamente la quota conferita al “Patto di Sindacato” alla data del 31 dicembre 2010. Camfin ha annunciato di possedere, direttamente o indirettamente, un ulteriore 5.9% del capitale ordinario di Pirelli & C. SpA

L’esercizio 2010 ha visto la conclusione del processo di trasformazione del Gruppo in una Pure Tyre Company, avviato coerentemente con l’obiettivo delineato dal Piano Industriale 2009-2011 e terminato nel corso dell’anno con la separazione da Pirelli Real Estate e la cessione di asset non strategici, tra cui Pirelli Broadband Solutions e Oclaro (ex Avanex). Il compimento di tale processo, insieme al raggiungimento - con un anno di anticipo - degli obiettivi 2011 previsti dal Piano Industriale 2009-2011, ha portato alla definizione del nuovo piano 2011-2013 con vision al 2015, presentato il 4 novembre 2010 e che verrà ampiamente trattato a seguire.

Nel Gruppo Pirelli, elemento fondamentale per proseguire nella strategia di crescita è l’attività di ricerca e sviluppo, che permette non solo di innovare prodotti e processi in via continuativa ma anche di valutare nuove opportunità di business.

I costi relativi alle attività di ricerca e sviluppo sostenuti dal Gruppo nel 2010 sono stati pari ad euro 146 milioni, con un’incidenza sulle vendite pari al 3,1%. Tali attività sono prevalentemente concentrate in Pirelli Tyre, al cui interno il Gruppo dispone di un centro di ricerca in Italia e di otto centri applicativi nel mondo, con oltre mille addetti di cui oltre il 60% provenienti da Paesi diversi dall’Italia.

Il valore degli investimenti nell’attività di ricerca è previsto mantenersi nel prossimo triennio intorno al 3% delle vendite, che rappresenta uno dei livelli più elevati del settore. Tutto ciò consentirà di arricchire il portafoglio brevetti (a oggi oltre 4.500), di disporre di una capacità di rinnovamento della gamma prodotti premium, omologati per il primo equipaggiamento, inferiore a quattro anni e di produrre entro il 2013 a livello mondiale l’intera serie di pneumatici senza oli altamente aromatici.

Vendite per area geografica

Le vendite dell’esercizio 2010 ammontano a euro 4.848,4 milioni rispetto a euro 4.067,5 milioni dell’esercizio 2009, con una crescita del 19,1%. In termini di attività, il 98,4% delle vendite è riferito al business Tyre (98,1% nel 2009).
Segue una tabella esplicativa della suddivisione delle vendite del Gruppo per area geografica negli ultimi tre anni:

Vendite* (in migliaia di euro)            
  2010 % 2009 % 2008 %
Europa:            
- Italia 485.450 10,00% 443.103 10,89% 447.766 10,74%
- Resto Europa 1.503.531 31,00% 1.326.326 32,60% 1.457.669 34,95%
Nafta 477.394 9,85% 361.454 8,89% 332.009 7,96%
Centro America e America del Sud 1.632.044 33,66% 1.296.285 31,87% 1.279.444 30,69%
Asia/Pacifico 286.922 5,93% 231.237 5,69% 648.020 15,54%
Middle Est/Africa 463.077 9,55% 409.056 10,06% 4.243 0,10%
Totale4.848.418100,00%4.067.461100,00%4.169.151100,00%

(*) le vendite del 2010 non comprendono le attività cessate nell’anno e facenti capo a Pirelli & C. Real Estate S.p.A. (ora Prelios S.p.A). e Broadband Solutions S.p.A.; i periodi precedenti (2009 e 2008) sono stati conseguentemente rideterminati a perimetro omogeneo.

Il numero di dipendenti, al 31/12/2010 pari a 29.573 (29.570 nel 2009 e 31.056 nel 2008), riflette a sua volta la distribuzione dei siti produttivi sui 4 continenti, come evidente nelle tabelle che seguono:

018-1.gif

Per una fotografia completa dell’andamento economico di Pirelli nel 2010, si rinvia al Volume 1 (Relazione finanziaria annuale al 31.12.2010).